Fuoco incandescente
del fiore appena aperto.

Parole annodate nel cuore
che aspettano verità.

Silenzio in attesa…

Un simbolo vivente
scolpito sulla terra verticale
insanguina il muro
riaccordando la memoria
di ciò che siamo
e vogliamo essere.

Sospiro di polvere
per inmortalare già
il domani.

Il Giullare
La storia

COME nasce Artigiani della Vita-Alètheia?
Tutto inizia dall’incontro, nel quartiere di Via Scanaroli a Modena, di due persone molto diverse fra loro ma che si riconoscono in questa necessità, in questa “tensione di compimento”.
Si tratta di Domenico Carvelli, falegname, ultimo rappresentante di una lunga tradizione di maestri falegnami ed artigiani del legno sin dai primi del Novecento e di Gloria Alcover Lillo, figlia di artigiani e Medico Chirurgo, dedita all’Omeopatia Classica dal 1980, specializzazione conseguita mediante Master Universitario.

Il desiderio comune di creare uno spazio concreto, una casa di artigiani come luogo di costruzione della vita che si è sgretolata ed ha perso ciò di cui tutti abbiamo un bisogno elementare: attività condivisa, scoperta fatta insieme, strumenti di ricostruzione per poter ricomporre una comunità attiva, dando passo ad un ponte tra passato, presente e futuro, fra adulti e giovani, collaborando insieme a riconoscere la propria opera, sviluppare i propri progetti e, infine, a dialogare per creare un mondo migliore intorno a noi.

Una volta identificata l’Opera, ci siamo messi al lavoro con tutto quanto a disposizione affinché questa avventura avesse inizio, per la gioia di tutti, noi compresi.

Naturalmente abbiamo dovuto affrontare le prime difficoltà burocratiche, superare le vecchie abitudini personali, temperamenti desiderosi di accelerare i tempi… insomma gestire la nostra materia grezza… che è il primo ostacolo con il quale ogni artigiano deve fare i conti all’inizio!

Oggi

Abbiamo un luogo “fatto a mano” da veri Artigiani: Via Scanaroli 45 a Modena.

Siamo un circolo privato quindi è necessario essere tesserati, anche a fini assicurativi, per utilizzare gli spazi. Altresì la tessera annuale dà diritto a frequentare il Circolo nelle ore di apertura. Mentre per gli eventi o corsi che prevedono un costo, questo sarà comunicato dettagliatamente di volta in volta.

Il progetto

PERCHE’ Artigiani della Vita-Alètheia?
Artigiani della Vita è la concretizzazione pratica ed iniziale del progetto nominato Alètheia (svelare verità per umanizzare l’Uomo). Così come in un romanzo o un film si trovano assieme da un lato il “senso e il messaggio” e dall’altra parte, le lettere, le immagini, i personaggi… cioé gli strumenti.

Alètheia è l’anima, senso e contenuto profondo del progetto. Artigiani della vita è lo strumento concreto, pratico e materiale. Cioè il luogo fisico nel quale ognuno di noi ha la possibilità di agire concretamente, corporalmente, quotidianamente e fisicamente per portare avanti ciò che si intende come “svelare verità”, scoprire, attraverso la realizzazione dei propri progetti sviluppati insieme agli altri, le proprie creatività e capacità di essere nel mondo con la propria personalità ed identità. Questo è il concetto di umanizzazione: uscire dalla massificazione e dal vuoto esistenziale.

PERCHE’ il desiderio di far vivere “l’artigiano della Vita” che c’è dentro tutti noi?
Ogni uomo ha fame di compimento. Fame di realizzazione. Desiderio e necessità di riconoscere la sua personale opera nella vita. Quella che dà senso e organizza tutta la sua attività quotidiana e lo porta alla soddisfazione di sentire che ciò che fa gli appartiene e piace. Questa è l’essenza e il sendo dell’artigiano che c’è in tutti noi.

COME contribuire alla costruzione del Progetto?
Chiunque desideri proporre attività di ogni tipo, può mettersi in contatto con il Direttivo e creare un evento personalizzato. A tale scopo può utilizzare la nostra e-mail artigianidellavita@gmail.com o venire in sede prevalentemente la sera dopo le 20.30.

Quali sono i campi di azione?
Eventi singoli (cene, compleanni, presentazione libri, concerti, rappresentazioni teatrali, readings, ecc).
La forma più interessante di partecipare alla costruzione della Casa degli Artigiani è sviluppare progetti a lunga scadenza (corsi e laboratori settimanali, mensili, ecc) e/o inserirsi nei progetti già avviati (Gruppo Tessitrici, Gruppo Viaggi, Caffè Letterario, ecc.).